Sinis Magazine 10 – Sapiens, un solo pianeta

Sinis Magazine 10 – Sapiens, un solo pianeta

Sapiens, un solo pianeta – conduce Mario Tozzi

da un’idea di Mario Tozzi, Giovanna Ciorciolini e Riccardo Mazzon
un programma di Mario Tozzi, Alberto Puoti, Fosco d’Amelio, Fabrizio Giuseppe Giunta, Elisabetta Marino, Riccardo Mazzon e Stefano Varanelli
regia Luca Lepone

La puntata di ieri di Sapiens riprende una teoria di Tozzi e dei suoi autori, che già era stata espressa nella trasmissione televisiva di Rai3 “Terzo Pianeta – Atlantide” di sabato 8 dicembre 2007 sempre condotta condotta da Mario Tozzi (vedi SiniS magazine – Terzo Pianeta).

La cosa più sorprendente è che in seno alla trasmissione si vede chiaramente che le zone del Sinis sono tra le meno indagate dal punto di vista archeologico rispetto al resto della Sardegna, forse Tharros ha consumato tutte le energie umane ed economiche in tal senso, mettendo in luce solo la Sardegna Fenicia, Punica e Romana?
Molte delle aree individuate come archeologiche sono ancora inumate, nascoste.
Basti solo pensare che, dopo la sensazionale scoperta dei Giganti di Mont’e’ Prama, l’area nel Sinis di Cabras aspetta ancora la valorizzazione che meriterebbe in base all’enormità della scoperta archeologica che in essa è stata effettuata. Come sottolineato anche da Alberto Angela nella puntata dedicata ai giganti del 2019 e che ho ripreso nel blog SiniS magazine 8   Giganti e nuraghi, su questo sito.

(altro…)

SiniS magazine 6

SiniS magazine 6

Il Sinis è una vera e propria miniera d’oro.

Ovunque ti sposti nel territorio, puoi trovare delle meraviglie naturali, storiche, artistiche e gastronomiche.

Che il mare del Sinis sia tra i più belli del Mediterraneo è un fatto assodato, ma la maggior parte dei visitatori e dei turisti ignora gran parte dei gioielli che la costa centro occidentale della Sardegna può offrire.
Il pane, i dolci tipici, il vino bianco “Vernaccia di Oristano” sono solo la punta di un immenso iceberg nascosto. Qui nel Sinis anche la frutta, la verdura e l’olio hanno un sapore indimenticabile.

Noi di “SiniS magazine” ci poniamo l’obiettivo di farvi conoscere ogni giorno una storia diversa.
Un luogo, un’azienda, una realtà turistica o culturale, tutto può essere raccontato e diffuso con il linguaggio del web e dei nuovi media.

Continuate a seguirci sulla pagina Facebook MCScom, sul blog che è ospitato nelle pagine di ICHnet.it (la rete delle imprese Sarde).

Seguite i poggetti di marketing e promozione territoriale anche su MCScom.it e i siti internet collegati.

Se vuoi promuovere un luogo o una attività specifica, pubblicare una storia particolare o un evento, puoi contattarci.

SiniS magazine Speciale

SiniS magazine Speciale

Pietro Madau è stato uno dei personaggi più conosciuti di San Vero Milis.

Nella giornata del primo novembre 2020 apprendiamo della sua scomparsa e gli dedichiamo questa copertina in segno di affettuoso ricordo.

Fin dalla giovane età si appassionò alla fisarmonica, il suo magico tocco sulla tastiera ha incantato intere generazioni di amanti della musi folk e di appassionati delle tradizioni popolari della Sardegna.

da YouTube – Pietro Madau:

https://youtu.be/Pietro Madau

SiniS magazine 4

SiniS magazine 4

In Sardegna da sempre si festeggiano i trapassati e i defunti con riti, feste e dolci tipici del periodo.
Spesso non pensiamo alla superiorità di una cultura millenaria, radicata e ricca.
Sicuramente gli attuali festeggiamenti snaturati in carnevalata consumistica, discendono dalle antiche tradizioni del mediterraneo e della Sardegna.
Pensateci prima di farvi coinvolgere in sarabande esterofile.

SiniS magazine 3

SiniS magazine 3

I marchi aziendali sono sempre stati una sfida per chi deve rappresentare in un piccolo fregio tutta la potenza di un’azienda o di una società multinazionale.

Dalla mela di Apple al baffo di Nike, una miriade di marchi devono rappresentare con la loro forza comunicativa l’identità aziendale ed ispirare gli acquirenti a servirsi dei prodotti o dei servizi di quella specifica azienda o di quel dato professionista.

In Sardegna, la ricchezza culturale e archeologica ispirano costantemente i creativi, che attingono a piene mani e traggono idee dai tesori millenari della terra dei nuraghi.

Bronzetti, statue, dolmen si trasferiscono su mille etichette, loghi e marchi. Una vera ricchezza che ha poche comparazioni in questo settore.

Un esempio, il dolmen “Sa Coveccada” di Mores ha ispirato il rifacimento del Logo-marchio dell’agenzia immobiliare Abitare di Barbara Giusto. (https://www.giustoabitare.it)

I creativi sardi hanno di certo molto materiale come questo per proseguire nella elaborazione delle loro idee, a beneficio dell’identità, della promozione e dell’economia delle imprese locali.

SiniS magazine 2

SiniS magazine 2

Rispettate il mare evitando di gettare oggetti che inquinano, sporcano e poi finiscono nella catena alimentare degli abitanti del mare.
Chi ha raccolto e assemblato quei legni, creando “il guardiano della baia”, ha dato un esempio molto forte di rispetto per la natura e per l’ambiente. (nei commenti potete inserire il nome dell’autore)
Quando riciclare è bello ed è di esempio e stimolo per tutti.
Sulla pagina del MèT alcuni esempi di raccolta e riciclo di microplastiche.
Oggi “SiniS magazine” dedica la copertina ad una delle più belle realtà della costa Sanverese; il MèT – Sport e educazione creativa.
Quando uno “stabilimento sportivo e per il tempo libero” ha una marcia in più.
Educare con l’esempio è la forma più bella ed efficace di formazione e pedagogia.